In vino falsitas

L’ultima inchiesta scioccante del settimanale l’Espresso (n.14 del 10 Aprile 2008) ha rivelato l’ennesima vergogna italiana: una sbaorditiva megasofisticazione alimentare che riguarda una quantità di 70 milioni di litri di vino che è risultato essere stato prodotto con acidi, fertilizzanti, e altre sostanze tossiche. Alcuni vini conterrebbero addirittura meno del 30 percento di uva, una minima quantità solo per dare un po’ di gusto! Molti di questi vini sono stati prodotti da note marche da supemercato, altri sono di alto pregio come il Brunello di Montalcino. Un’altro colpo alla nostra credibilità. I parassiti stanno uccidendo il loro ospite.

Cosa dirvi, cari visitatori: beviamoci una sana e onestissima birra!

 

 

In vino falsitasultima modifica: 2008-04-05T00:05:00+02:00da maxfabbri
Reposta per primo quest’articolo